Ormai da anni si parla della dipendenza da videogiochi, un problema che affligge ormai milioni di persone e videogiocatori secondo l’OMS.

Chi è l’OSM

L’OMS è l’organizzazione mondiale della salute, specializzata nelle questioni sanitarie delle nazioni unite. Vi aderiscono 194 Stati Membri divisi in 6 regioni (Europa, Americhe, Africa, Mediterraneo Orientale, Pacifico Occidentale e Sud-Est Asiatico).

La dipendenza dai videogiochi

Nella sua classifica internazionale delle malattie (11° Edizione),l’organizzazione ha inserito la dipendenza da videogames nella lista dei problemi dovuti alle dipendenze. Ma non preoccupatevi, non tutti i videogiocatori ne sono affetti e non è una malattia contagiosa o che la si prende senza saperlo. Le cause sono state attribuite alle lunghe sessioni di gioco e all’auto isolamento da parte dei videogiocatori. L’auto isolamento può essere considerata una causa dovuta a problemi sociali; però ciò porta la persona a chiudersi nei videogiochi, rendendo la propria vita monotona.

Quali sono i sintomi della dipendenza ai videogiochi?

I sintomi riconosciuti nelle persone affette da queste patologie, come si può capire, sono molto influenti sul carattere della persona, infatti si può verificare un aumento dell’irascibilità e della sonnolenza, dovute alle lunghissime sessioni di gioco. Si possono verificare anche disturbi alla salute come aumento del peso (dovuto alla sedentarietà) e problemi fisici come mal di testa, problemi alla vista e arrossamento degli occhi (dovuto agli schermi delle console e dei computer).

Come capire se si è affetti dalla dipendenza ai giochi

Di sicuro vi sarete chiesti se voi o qualche vostro amico/parente ne è affetto, ma niente panico, abbiamo preparato per voi un elenco di sintomi che si possono presentare. Prima di pensare al peggio ovviamente bisogna essere sicuri che vi si rispecchino gran parte dei sintomi sotto elencati.

Sintomi:

  • Passare moltissimo tempo sui videogiochi;
  • Addormentarsi a scuola o sul posto di lavoro o durante attività varie (potrebbe essere anche causato da altre cause che impediscono il sonno;
  • trascurare altre attività più importanti come lavoro o studio;
  • trascurare amici e parenti per i videogiochi;
  • rabbia in caso di interruzioni durante il gioco;
  • spendere considerevoli somme di denaro in videogiochi sempre più nuovi;
  • alterazioni o anomalie nelle azioni giornaliere quali sonno, igiene personale, alimentazione e funzioni fisiologiche;
  • sintomi fisici come quelli sopra elencati(mal di testa, arrossamento degli occhi, ecc…);

La dipendenza ai videogiochi può portare alla morte

No, la dipendenza da videogiochi non può portare alla morte, ma può portare a uno stato di disagio sociale che comporterebbe gravi cause. Tra le più gravi si può vedere la perdita del lavoro o a bocciatura a scuola, o gravi problemi di salute come sonnolenza, irascibilità, scarso igiene personale e tutto ciò che è legato alla postura e ai lunghi tempi davanti allo schermo.

Come posso aiutare una persona dipendente dal gioco

Se persone a voi care sono entrate in questo limbo potete aiutarle a uscirne (sapendo benissimo che riceverete spesso infuriate), coinvolgendole a attività ad aria aperta o in giochi da tavolo tutti insieme, ricordandovi che spesso le persone che si chiudono nel mondo dei videogame lo fanno a causa di disagi nella vita, come può essere il bullismo.

Se credete che voi non avete la pazienza per aiutare un vostro amico o parente si possono trovare su internet centri per la disintossicazione dalla dipendenza dai videogiochi.