Fare soldi vendendo Marijuana in Italia? Vogliamo sottolineare il fatto che non è un invito a compiere atti illeciti, in Italia la legge in merito alla Marijuana e in particolare alla sua vendita o spaccio è illegale. Questa guida è rivolta ad un mercato con leggi federali e statali più permissive come in alcuni stati americani e in particolare in riferimento alle leggi sull’uso ricreativo delle sostanze in questione. Non ci assumiamo nessuna responsabilità nel caso non venga rispettata questa avvertenza, tutte le informazioni sono a puro scopo informativo. Non abusate di sostanze stupefacenti.

fare soldi vendendo marijuana

Vendere Marijuana

Con le leggi federali e statali sempre più morbide in merito alla Marijuana sta diventando sempre più popolare venderla e farla crescere negli stati americani. In alcuni stati degli Stati Uniti (in particolare 12), la Marijuana medica è completamente legale (finché si dispone di una carta d’identità del paziente e una prescrizione del medico), inoltre è legalizzata la vendita a scopo ricreativo.  Grazie a queste leggi rivoluzionarie si può diventare un coltivatore certificato e intraprendere la strada di “imprenditore dell’erba”.

MARIJUANA VENDERE IN ITALIA

Legalizzazione Marijuana – Italia

Le leggi in Italia invece sono molto restrittive, per il possesso di grosse quantità di Marijuana si rischia il carcere e perciò non è possibile lavorare nello stesso modo dei paesi esteri citati, non è da escludere però il fatto che è molto facile trovarla e secondo le analisi sul territorio si consumano grosse quantità partendo fin dalla giovane età.

VENDERE MARIJUANA IN ITALIA

Come iniziare a vendere Marijuana

Per vendere la Marijuana e trarci un profitto bisogna ovviamente avere il prodotto, due sono le soluzioni :

  • Comprare grosse quantità ad un prezzo più basso.
  • Comprare tutto il necessario per piantarla da soli.

Marijuana a basso costo

Per il primo punto è necessario quindi un investimento iniziale, nel caso non si abbia la disponibilità economica si può arrivare ad una trattativa con il pusher (Wikipedia), per le grosse quantità è difficile arrivare a questo tipo di trattativa se si è completamente estranei al venditore, perciò è necessario stabilire un rapporto di frequenza con esso e instaurare un rapporto di “amicizia” in modo da ottenere credibilità, questo nel gergo di strada si chiama “gancio” (il debito dovrà comunque essere saldato), perciò consigliamo di essere abbastanza sicuri di riuscire a vendere tutto per pagare il pusher.

Materiale

Come in tutti i lavori si hanno bisogno degli “attrezzi” :

  • Bustine di plastica.
  • Telefono con SIM (non personale e possibilmente non intestata).
  • Profilo social network (non personale e possibilmente fake).

Le bustine di plastica servono per contenere il nostro prodotto dosato nelle giuste quantità in modo tale da poterle vendere (nel caso si vendano piccole quantità), invece nel caso di grandi quantità avremmo bisogno di buste più grandi. Le buste sono facilmente acquistabili anche su Amazon ad un prezzo molto basso e conveniente : Acquista bustine – Amazon

FARE SOLDI CON MARIJUANA

La SIM non intestata è molto importante per tenersi in contatto con i consumatori, ovviamente per tenere separati i nostri contatti abituali con quelli del lavoro necessiteremo di un telefono cellulare, possibilmente con connessione ad internet per poterlo utilizzare con il social network che utilizzeremo per tenerci in contatto con i nostri clienti. Whatsapp è un applicazione di messaggistica molto comune e si può utilizzare perfettamente come social network, perciò dare la disponibilità di questa è molto importante per attirare anche nuovi clienti, ci permettiamo di consigliarvi qualche telefono a basso costo :

telefono da pusher

telefono da pusher

Coltivare Marijuana

La soluzione migliore è investire sull’acquisto dei semi (facilmente trovabili anche in Italia) e tutto il necessario per poterla piantare :

  • Vaso abbastanza largo per contenere i nostri semi.
  • Terra e fertilizzante (possibilmente con livello di acidità più alta per ottenere un prodotto di alta qualità).
Coltivandola in modo autonomo avremmo diversi vantaggi tra cui :
  • Garantire una qualità migliore (sappiamo cosa coltiviamo).
  • Costo minore (se si guarda il profitto).
  • Vendita di maggiori quantità.
  • Produzione di varianti come l’hashish o comunemente chiamato “fumo”.
come fare l'hashish
Altri svantaggi :
  • Tempi di attesa (una pianta ci mette in media 2 mesi per crescere abbastanza grossa)
  • Condizioni climatiche.
  • Rischio di non crescita.
  • Cura e attenzione.
  • Tempo ulteriore.

1) I tempi di attesa sono il primo problema se abbiamo bisogno di disponibilità liquida.

2) Le condizioni climatiche sono il punto più cruciale poiché la pianta ha bisogno di molta luce e perciò nel caso di assenza di quella solare avremmo bisogno di generare luce in modo artificiale e ciò comporterà l’utilizzo della corrente elettrica e di conseguenza un’ulteriore spesa.

come fare la mairjuana

3) Una volta acquistati i semi e piantati nel nostro vaso non abbiamo una certezza che questa cresca, perciò bisogna avere più semi ed avere pazienza che la pianta inizi a germogliare, ma una volta germogliata il gioco è fatto perché la pianta può essere facilmente clonata grazie ad un ramoscello.

come fare la marijuana in casa

4) Ovviamente la nostra pianta avrà bisogno di acqua e attenzione, per questo motivo bisogna averne cura per riuscire nella produzione del nostro prodotto finale.

quanta acqua dare a marijuana

5) Una volta che la nostra pianta è cresciuta e inizieremo a staccare le prime cime avremmo bisogno di conservarle in un luogo caldo per permettere l’essiccamento. Una volta essiccato il prodotto sarà pronto per l’uso.

come fare la marijuana