Mondo delle stelle, spazio e universo.

UN ASTEROIDE COLPIRÀ LA TERRA?

“UN ASTEROIDE COLPIRÀ LA TERRA”
“APOCALISSE”

Sono questi i titoli di alcuni articoli pubblicati in questi giorni in rete e che hanno fatto allarmare e preoccupare molte persone. Un asteroide grande come un grattacielo colpirà la Terra annientandoci tutti? Assolutamente NO.

Purtroppo il fenomeno delle fake news continua a dilagare sul web, creando una scia di disinformazione che talvolta è davvero difficile da debellare, ma dietro ad ogni bufala c’è sempre un pizzico di verità…

Infatti esiste davvero un asteroide che il 4 febbraio passerà molto vicino alla Terra.

TRAIETTORIA DELL’ASTEROIDE:

A CHE DISTANZA PASSERÀ?

L’asteroide, chiamato 2002 AJ129, passerà ad una distanza di circa 4,2 milioni di km dalla Terra (10 volte la distanza Terra-Luna), ad una velocità di 34 km/s, intersecando l’orbita del nostro pianeta.
Possono sembrare molti chilometri pensando alle distanze a cui siamo abituati sul nostro pianeta, ma in termini astronomici sono pochissimi: appena 0,02 UA (Unità Astronomica).

La NASA però dichiara:

Le possibilità di impatto sono pari a zero.

QUANTO È GRANDE?

Ha un diametro di 500 metri ed una lunghezza di 1,2 chilometri (1.200 metri), quindi è davvero grande come un grattacielo. Anzi, è addirittura più grande del Burj Khalifa, la più alta struttura mai realizzata dall’uomo: 829,8 metri.

È PERICOLOSO?

La Nasa considera 2002 AJ129 un oggetto “potenzialmente pericoloso” perchè le sue traiettorie future potrebbero essere pericolose per la Terra. Ma possiamo stare tranquilli, infatti secondo le stime attuali il prossimo passaggio estremamente ravvicinato dell’asteroide avverrà l’8 febbraio del 2172, quando passerà a circa 0,004 UA dalla Terra: abbastanza vicino quindi, ma comunque a quasi il doppio della distanza tra la Terra e la Luna.

Più incerta invece è la sorte del pianeta Terra nel 2880, data di un nuovo passaggio di 2002 AJ129. L’asteroide però non dovrebbe colpire la Terra neanche in quell’occasione. Inoltre nel 2880 l’umanità avrà sicuramente ideato una tecnologia capace di affrontare ed evitare una simile catastrofe, almeno si spera!

Ciro Marrazzo

Add comment

home arrow_back